• BENVENUTO NEL MIO BLOG

Tu hai fatto il test? Attento al passepartout che usi

test_200-min.jpg

Ci sono dei fattori che provocano danni alle tue opere incorniciate. Attento al passepartout che usi.

Il primo fattore a cui devi prestare molta attenzione è L’ACIDITÀ o sostanze acide in genere. Elementi acidi sono presenti semplicemente nell’atmosfera, in alcuni tipi di adesivi e su certi materiali di carta o cartone, soprattutto se non di pura cellulosa.

Subendo l’attacco di agenti acidi la carta comincia a decadere nelle sue caratteristiche chimico/fisiche, ingiallendo, ‘seccandosi’ e divenendo molto fragile. L’acido può arrivare a corrodere le molecole di cellulosa nei punti più deboli come i bordi e le pieghe, la carta tende quindi a frammentarsi fino al rischio di diventare polvere.

old photos minQuello che potrebbe succedere alle opere a cui i tuoi clienti tanto tengono è che si distruggano in maniera indelebile. Sei tu che devi prenderti cura di questo e assicurarti di incorniciarle utilizzando i materiali più adatti per conservarle nel tempo.

L’UMIDITÀ è la tua nemica numero due. La carta è fortemente sensibile all’umido. Basta pensare alla carta da cucina utilizzata per asciugare le superfici, le fibre della carta si dilatano per assorbire il liquido. Se il quadro viene appoggiato a un muro umido o rimane in una stanza dove c’è un tasso di umidità elevato è normale che la carta la assorba, le fibre si gonfino e la carta si rovini.

Nel caso ti vengano affidate delle opere che abbiano questa problematica ti consiglio di collaborare con un restauratore professionista, meglio se specializzato nel restauro della carta.

Un altro fattore da considerare è l’azione della LUCE e, soprattutto, dei raggi ultravioletti diretti o indiretti. L’esposizione a questi può causare modificazioni cromatiche sull’opera e alterarne la composizione. In special modo se si tratta di documenti antichi e molto fragili.

Poi ci sono tutta una serie di altri fattori come:

• polvere

• fumo

• inquinamento

• insetti

Essi provocano rotture, ingiallimenti, macchie e annerimenti che vanno a incidere fortemente sulla durata dell’opera nel tempo.

Un mio cliente mi ha raccontato di avere incorniciato delle fotografie utilizzando un tipo di passepartout barriera ma di aver chiuso il quadro con del nastro adesivo comune. Già solo dopo un paio di settimane il nastro adesivo ha rilasciato degli acidi che sono andati a intaccare la carta rovinando le sue fotografie in modo irreparabile. A quel punto ha dovuto smontare il quadro, ristampare le foto e rifare l’incorniciatura.

Utilizzare i prodotti giusti può prevenire l’insorgere di questi problemi. Sì parla spesso di passepartout conservativi, di museumboard, ma raramente di materiali e accessori per la conservazione.

Certo è che il passepartout gioca un ruolo fondamentale nell’incorniciatura conservativa. Una delle cose più importanti che devi considerare nella scelta del cartone è che sia a pH neutro, ovvero privo di acidi.

Se non sai cos’è il pH te lo spiego subito

Il pH è una scala di misurazione dell'acidità e della basicità. Questa scala va da un valore di 0 definito come totalmente acido, a un valore di 14 definito come totalmente alcalino. Il valore ph 7 è, invece, il valore neutro, né alcalino né acido.

Il VALORE NEUTRO TENDENTE ALCALINO è quello che più si addice alle tue esigenze, perché valori sotto il 7 indicano acidità, mentre per ottenere valori oltre il 10 creano altre problematiche di natura tecnica nella costruzione della carta.

Il valore di pH ideale per un passepartout conservativo è tra compreso tra il valore 7 e il valore 9.5.

Come conoscere il valore pH del passepartout o di una qualsiasi carta?

penna prova PH minEsistono dei misuratori che permettono di calcolare il valore di alcalinità o acidità di una sostanza/prodotto. Per valori precisi e professionali ti puoi affidare a laboratori specializzati in analisi chimico/fisiche.

Invece, per una verifica veloce, semplice ed efficace ci sono dei sistemi molto più pratici.

L’utilizzo della carta tornasole (sistema di misurazione tradizionale) può essere utile ma ormai superato da sistemi che permettono misurazioni più immediate.

Ti basta una penna per conoscere questo valore, la pH Testing Pen. Fai un tratto deciso sulla carta e il colore del segno cambierà in funzione del pH con cui entra in contatto.

• Diventerà viola in un contesto di pH 6.8 e superiore (adatto alla conservazione)

• Diventerà giallognola/trasparente in un contesto acido (inadatto alla conservazione)

Caneva Ruggero, Via dei Molini 31H/35 - 36030 Sarcedo (VI) - Italia
Phone (+39) 0445 344114 | Fax (+39) 0445 613093 
P.IVA 01718800244 | REA: VI 179355
Lunedì-Venerdì: 8:30-12:00 / 13:30-17:30 | Sabato-Domenica: chiuso
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 Privacy Policy e Cookies Policy

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
icona telefono small0445 344114